Chrome 100 quali sono le novità?

E’ un gran numero, e Google sa certamente rispettarlo. Chrome è finalmente arrivato alla sua versione 100 e, al seguito di tanti cambiamenti per evitare conflitti con vecchi siti Web che non possono riportare un browser a 3 cifre (sul serio), possiamo finalmente aggiornare il nostro programma ed iniziare a fare uso delle nuove caratteristiche. Ma quali sono in particolare, e che vantaggi comporta per noi?

Le informazioni “Agent” sono ora ridotte.

Questo è un dettaglio piuttosto tecnico, ma comunque molto importante. Quando navighiamo su un sito web, il nostro Browser ha una sezione chiamata “Agent” il quale scopo è quello d’indicare alcune informazioni di base, come il nostro sistema operativo ed appunto la versione del Browser che stiamo utilizzando. Quest’informazione non solo può essere falsificata, ma riporta anche dei dati che al giorno d’oggi possono essere piuttosto sensibili. Da Chrome 100 queste informazioni sono ridotte ed un nuovo “Hints API” è introdotto, per una migliore compatibilità e sicurezza.

Le Web Apps ora fanno uso di più schermi.

Volendo incoraggiare un uso ancora più spassionato delle Apps che sfruttano le meccaniche di Chrome, Google ha dato la possibilità di sfruttare i famosi programmini Web per estendersi anche a più schermi. In questo modo è possibile usare più Web Apps in tanti modi diversi, anche per scopri tecnici ed approfonditi.

Una nuova icona

Chrome ha avuto una semplice icona per un lungo, lungo tempo. La sua prima icona è stata nel 2008, cambiata poi nel 2011 ed infine nel 2014. Sostanzialmente non si parla di cambiamenti radicali, così come nemmeno si può definire eccessivo il cambiamento che è stato adottato per la versione 100. Tuttavia, se si guarda bene, si noterà che ora l’icona ha colori più vividi e senza più ombreggiature.

La modalità per il risparmio dati / Lite è stata rimossa

Se avete installato Chrome per Android, noterete sicuramente la mancanza ora della modalità per il risparmio dei dati. Secondo Google, questa modalità è stata reputata inutile per i giorni nostri, considerando che il costo per Gigabyte è stato ridotto e la velocità media raggiunta globalmente si è innalzata parecchio rispetto ad anni fa. Chrome 100 ha comunque un sacco di funzioni passive per ridurre il consumo dei dati, ma sono aspetti automatici di cui l’utente non ha molto controllo. La modalità risparmio dati verrà rimossa globalmente: perciò è inutile rimanere attaccati alla versione 99!

Disattivazione dell’audio a seconda della scheda attiva

Se vi ha sempre dato fastidio disattivare l’audio tramite il tasto destro, adesso con Chrome 100 è possibile cliccare semplicemente sull’icona dell’altoparlante per mettere in muto la scheda. Questa funzione non è ancora propriamente attiva, ma è presente comunque nella sezione chrome://flags/#enable-tab-audio-muting, perciò nel caso la potete attivare da lì.

E cos’altro? Un sacco di tanti aspetti diversi per chi ama programmare con questo browser, anche se naturalmente non stiamo a descrivere tutti per via dei loro complessi aspetti tecnici. Non mancano le numerose correzioni di Bugs, oltre che tante migliorie sulla sicurezza, qualcosa che sicuramente si può riportare in nota positiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *